Webinar STEAM a scuola: costruire la conoscenza

STEAM a scuola un approccio che privilegia la costruzione della conoscenza e non la sua riproduzione

21/9/202217:001.25 ore
Prepariamoci a un viaggio entusiasmante nelle STEAM grazie alle idee di didattica sovversiva di Robolfo Galati! Un incontro imperdibile, sia per chi ha già dimestichezza con questo approccio didattico, che per chi è alla prime armi e magari si sta avvicinando all'argomento grazie agli acquisti resi possibili dal bando PNSD Spazi e strumenti per le STEM.

Durante il webinar “STEAM a scuola: un approccio che privilegia la costruzione della conoscenza e non la sua riproduzione” verranno presentati alcuni strumenti di tinkering, making e coding che favoriscono una didattica più efficace e significativa per coinvolgere gli alunni nel processo di sviluppo delle competenze.

Le attività laboratoriali di STEAM

- utilizzano compiti aperti che favoriscono lo sviluppo del pensiero creativo e divergente

- offrono un contesto didattico per imparare ad applicare

- favoriscono rappresentazioni multiple della realtà, la riflessione e il ragionamento

- sviluppano la costruzione cooperativa della conoscenza, autonomia e responsabilità

- investono sulla socialità e l’atteggiamento collaborativo

- sviluppa il «saper agire», che è diverso dal «saper fare»

STEAM è un approccio che sviluppa una filosofia dell’educazione che abbraccia abilità e materie di insegnamento in un modo che assomigli alla vita reale. La teoria è messa in pratica, anzi si deduce dalla pratica.

In particolare, durante il webinar “STEAM a scuola: un approccio che privilegia la costruzione della conoscenza e non la sua riproduzione” vedremo in azione - e calati in concrete idee di lezione -  LEGO Education SPIKE Prime, littleBits Sphero indi, strumenti adatti agli alunni degli Istituti Comprensivi e quindi agli ordini di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Ma cosa faremo, concretamente?

Con SPIKE Prime lavoreremo sulla costruzione e l’analisi dei dati di un contapassi anche in un contesto di scuola “OTUDOOR”

Con littleBits svilupperemo un circuito di analisi dell’aria che favorisca il raggiungimento dell’obiettivo numero 3 dell’Ag

Prepariamoci a un viaggio entusiasmante nelle STEAM grazie alle idee di didattica sovversiva di Robolfo Galati! Un incontro imperdibile, sia per chi ha già dimestichezza con questo approccio didattico, che per chi è alla prime armi e magari si sta avvicinando all’argomento grazie agli acquisti resi possibili dal bando PNSD Spazi e strumenti per le STEM.

Durante il webinar “STEAM a scuola: un approccio che privilegia la costruzione della conoscenza e non la sua riproduzione” verranno presentati alcuni strumenti di tinkering, making e coding che favoriscono una didattica più efficace e significativa per coinvolgere gli alunni nel processo di sviluppo delle competenze.

Le attività laboratoriali di STEAM

– utilizzano compiti aperti che favoriscono lo sviluppo del pensiero creativo e divergente

– offrono un contesto didattico per imparare ad applicare

– favoriscono rappresentazioni multiple della realtà, la riflessione e il ragionamento

– sviluppano la costruzione cooperativa della conoscenza, autonomia e responsabilità

– investono sulla socialità e l’atteggiamento collaborativo

– sviluppa il «saper agire», che è diverso dal «saper fare»

STEAM è un approccio che sviluppa una filosofia dell’educazione che abbraccia abilità e materie di insegnamento in un modo che assomigli alla vita reale. La teoria è messa in pratica, anzi si deduce dalla pratica.

In particolare, durante il webinar “STEAM a scuola: un approccio che privilegia la costruzione della conoscenza e non la sua riproduzione” vedremo in azione – e calati in concrete idee di lezione –  LEGO Education SPIKE Prime, littleBits Sphero indi, strumenti adatti agli alunni degli Istituti Comprensivi e quindi agli ordini di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Ma cosa faremo, concretamente?

Con SPIKE Prime lavoreremo sulla costruzione e l’analisi dei dati di un contapassi anche in un contesto di scuola “OTUDOOR”

Con littleBits svilupperemo un circuito di analisi dell’aria che favorisca il raggiungimento dell’obiettivo numero 3 dell’Agenda 2030”, ovvero “Assicurare la salute e il benessere di tutti”.

Con Sphero indi realizzeremo circuiti urbani di mobilità sostenibile utilizzando semplici colori e quindi un linguaggio di programmazione adatto anche ad alunni che non sanno ancora leggere e scrivere.

Ricordiamo che le attività dell’approccio STEAM sono naturalmente inclusive.

 

Relatore: Rodolfo Galati

Rodolfo è direttore scientifico dell'ambito STEAM e creatività di CampuStore Academy, insegnante di scuola primaria e docente universitario, autore di libri, papà, ma trova comunque il tempo per dedicare ore alla divulgazione scientifica e alla formazione dei colleghi, contribuendo ad erogare contenuti e idee di lezione utili a docenti di diversi livelli scolastici. Ama correre, la natura, la sua moto e il buon vino, ma soprattutto ha una vocazione vera, sincera e spassionata per la didattica bella, che include tutti, che fa bene al cuore. È stato Professore universitario in Tecnologie dell'istruzione presso il dipartimento di Scienze della formazione dell'Università  di Torino, e vive, respira, sente la didattica nella pancia da tutta la vita e anche per questo è da anni una delle colonne portanti di Campustore Academy. Nelle sue formazioni si parte sempre dalla tecnologia per arrivare a qualcosa di ben più innovativo: la comprensione e la gestione delle proprie emozioni e di quelle degli altri e la voglia di continuare a rimettersi in gioco.

Iscriviti alla Newsletter

Per restare sempre aggiornato sulle novità, gli eventi e le iniziative di didattica innovativa iscriviti alla nostra coloratissima newsletter!