fbpx

Bando Digital Board: tutto ciò che c’è da sapere

Team CampuStore

di Team CampuStore

Per il Bando Digital Board ci facciamo in sei!

Sono arrivate le lettere di autorizzazione per l’avviso pubblico prot. n. 28966 del 6 settembre 2021, “Digital board”, per l’acquisto di monitor interattivi e di strumenti digitali per le segreterie scolastiche.

Cosa fare ora?

Ti aiutiamo noi di CampuStore, con 6 webinar gratuiti e certificati: se non puoi partecipare iscriviti comunque, invieremo slide e registrazione alla fine di ciascun incontro.

Vuoi la brochure dedicata al bando Digital Board?

Digital Board: quale Scegliere?

Il primo appuntamento è per Giovedì 11 novembre alle 17.00 un webinar gratuito per docenti, dirigenti scolastici, personale della scuola in cui:

  • faremo il punto su ciò che è necessario fare ora
  • capiremo di quali aspetti di scuola e classi è necessario considerare prima di selezionare un monitor
  • illustreremo i più diffusi modelli compatibili con le richieste del Bando, con caratteristiche e differenze
  • metteremo a confronto i diversi monitor interattivi
  • capiremo quali sono i modelli in pronta consegna oggi in Italia

Ti ricordiamo comunque che per progetti e consulenze personalizzate puoi sempre contattarci di persona e addirittura visitare il nostro InnovaLab: info@campustore.it - 800 244 994

Sei interessato ai dettagli più operativi del bando?

Matrici di spesa, progetti già pronti, avvisi ministeriali?

Tante risorse gratuite di questo tipo sono già a disposizione nella pagina CampuStore dedicata al bando: una matrice di spesa pronta e personalizzabile, avviso e circolare ministeriale, indicazioni sui migliori monitor interattivi già presenti in pronta consegna in migliaia di pezzi.

Abbiamo anche una specifica sezione del sito dedicata ai prodotti, ovvero alle Digital Board con schede tecniche e caratteristiche di tanti modelli divisi per marca e tipologia.
Tutti inseribili, su richiesta, anche su MePA.

In questo video trovi qualche indicazione in più:

Bando Digital Board: monitor interattivi e soluzioni per segreterie scolastiche in pronta consegna

I prossimi appuntamenti

Nelle prossime settimane proporremo poi altri 5 incontri:

Martedì 16 novembre alle 17.00: A scuola di BYOD: capiamo il metodo prima dello strumento
Quali sono gli effetti sulla didattica di un'integrazione massiccia, anche in presenza, del digitale? Come adattare il modo di fare lezione?

Martedì 23 novembre alle 17.00: Soluzioni Smart: cosa rende le digital board intelligenti
Scopriamo da vicino le caratteristiche, i pro e i contro dei monitor interattivi economicamente più convenienti, anche con integrazione con Chrome OS

Martedì 30 novembre alle 17.00: L'importante è la salute - Proteggi e interagisci in modo sicuro
Quali sono le caratteristiche dei monitor interattivi Germ-Resistant, per salvaguardare l'ambiente classe anche in situazioni di utilizzi condivisi del dispositivo di fruizione collettiva?

Martedì 7 dicembre alle 17.00: Apprendimento attivo e collaborativo
Sviluppa interazioni adatte a qualsiasi contesto educativo con soluzioni collaborative "pronte all'uso".

Martedì 14 dicembre alle 17.00: Digital Board e gestione mobile integrata

 

Altre risorse disponibili

FAQ

I monitor possono essere appesi o hanno bisogno di un supporto mobile?
Dipende più dallo stato dei muri della scuola che dal monitor di per sè: se il muro è in carton gesso, in calcare o comunque di materiale "che frana" serve assolutamente il carrello, altrimenti il monitor può essere appeso.
Va però anche considerato l'utilizzo che se ne vuole fare nella scelta: spesso, se i muri lo consentono, viene sottovalutata la possibilità di montare comunque il monitor su un supporto mobile, ma questa scelta offre anche indubbi vantaggi: permette di spostare la Digital Board all’interno della classe a seconda della configurazione (è quindi un'idea eccezionale per classi flessibili e modulari anche negli arredi) o portata in ambienti diversi della scuola, in modo da poter utilizzare lo stesso monitor in diverse situazioni e contesti, ottimizzando il budget.
Inoltre vi sono anche carrelli elettrificati che consentono la regolazione dell'altezza premendo un pulsante. Questa possibilità è molto interessante per gli istituti comprensivi, in quanto al loro interno si muovono ogni giorno studenti di età molto diverse e per i quali l'altezza varia sensibilmente di classe in classe: con questo sistema tutti gli studenti, anche i più piccoli, possono interagire con il monitor.

 

Dove butto le vecchie LIM? Chi se ne occupa?

Poniamoci davvero il problema dello smaltimento delle vecchie LIM: il PNRR ci chiede di spendere i soldi nel rispetto dell’ambiente e sostenibilità. Noi di CampuStore crediamo da sempre nella vera sostenibilità, fatta di cose concrete, non solo di convegni, manifestazioni o parole vuote. Cosa succede se buttiamo senza criterio le "vecchie" LIM e i proiettori? Oppure (e forse è peggio) se non chiediamo dettagliate informazioni su cosa intenda farne chi ci promette ‘’te le smaltisco io’’? Se decido di ‘’buttare le LIM’’:

  1. Vado ad alimentare i rifiuti
  2. Qualcuno (scuola o fornitore) paga i costi diretti di smaltimento
  3. Tutti paghiamo i costi indiretti dello smaltimento (discarica, raccolta differenziata, inquinamento)
  4. Qualche bambino in Africa o Asia invece di andare scuola lavorerà per pochi dollari per smontare la nostra elettronica, in condizioni di lavoro pericolose. Questo perché in questo momento i costi delle materie prime sono altissimi e conviene "recuperare’’ certe componenti.

Posso evitare di alimentare questo ‘’mercato dello spreco’’? Certo! Ecco qualche idea!

  1. Usare "vecchie" LIM e proiettori in altri ambienti scolastici (ad esmepio quelli che non beneficeranno dei nuovi monitor)
  2. Spostare le LIM nelle scuole dell’Infanzia, che spesso non hanno fondi ‘’autonomi’’ per le tecnologie
  3. Donarle a no-profit, terzo settore, protezione civile, associazioni, gruppi sportivi del territorio, magari chiedendo loro di "farsi carico" del ritiro e del trasporto dei materiali che gli state doando.
  4. Vogliamo fare la vera didattica ibrida? Per riuscirci davvero in classe servirebbero 2 superfici di proiezione. La vecchia LIM su carrello potrebbe quindi diventare la seconda superficie di proiezione per creare una classe innovativa.

L’idea in più - Create una ‘’sfida’’ all’interno della scuola: chiedete agli studenti di lavorare a un vero progetto di "sostenibilità" a squadre, chiedendo a ciascun gruppo di lavoro un’idea personale per gestire le LIM che andrete a sostituire. E preparatevi a idee sorprendenti!

 

Posso usare la Digital Board al posto della LIM?

Certo! Il monitor interattivo permette di mantenere le stesse identiche funzioni, usare gli stessi programmi che usi abitualmente sul tuo computer... ma la risoluzione è maggiore! Ecco, il monitor è quasi come un tablet di grandi dimensioni: semplicissimo da usare e senza bisogno di impostazioni o calibrazioni particolari.
A differenza della LIM la Digital Board è pronta all'uso, basta accenderla per fare lezione senza perdere tempo. E poi è più duraturo, più luminoso della LIM e quindi più facile da vedere anche a distanza e dai consumi energetici molto ridotti e non comporta particolari costi di manutenzione, in quanto non ci sono componenti da sostituire nel tempo (a differenza della lampada dei videoproiettori, ad esempio).

Posso collegarlo al computer?

Sì! Si può collegare qualsiasi computer personale via cavo, in alcuni modelli anche wireless, sfruttando il BYOD.

Posso collegarlo a una webcam?

Certo, è semplicissimo e consigliabile per fare lezioni in didattica integrata, quando il docente o parte della classe non è in presenza o per collegarsi con ospiti esterni o con altre classi in giro per il mondo via Zoom, Teams o Meet!

Tuttavia l'utilizzo per una vera Didattica ibrida richiederebbe una doppia superficie di proiezione: l'uso di Zoom, Teams, Meet inibisce le altre funzionalità del monitor, a meno che non si colleghi la camera al PC OPS/NOTEBOOK e si gestisca tutto con questo.

 

 

Team CampuStore L' autore

CampuStore è un’azienda familiare italiana, leader nel mercato dell’education, che da 30 anni realizza progetti didattici innovativi per scuole, docenti e altri attori del settore educativo proponendo idee "chiavi in mano", che includono ambienti, arredi, tecnologie e corsi di formazione ‘’hands-on’’ di altissima qualità per docenti, dirigenti scolastici, genitori erogati da CampuStore Academy, ente di formazione riconosciuto dal Ministero, che offre anche tanti servizi gratuiti a supporto della comunità educante. Prima azienda a portare STEM e robotica educativa in Italia, ha oggi il più grande catalogo di robotica educativa presente in Europa: ha diffuso nel tempo articoli che hanno cambiato il modo di fare didattica, come LIM, monitor interattivi e arredi unici ed è in particolare associata alla robotica educativa, all’edtech, alle STEAM e all’innovazione digitale.

Iscriviti alla Newsletter

Per restare sempre aggiornato sulle novità, gli eventi e le iniziative di didattica innovativa iscriviti alla nostra coloratissima newsletter!